Thursday, July 27, 2006

scontro di civiltà

sul palco

un vietnamita, con la passione per jimi hendrix.
un tunisino, e il suo canto sufi.
un italiano, e il suo suono e la sua grande persona.
un norvegese, amante del metal, con un gusto ineguagliabile per la scelta dei suoni.

(altri due italiani, che leggono moby dick.)


altrimari, a capomannu.


they said he wandered very far, very far, over land and sea










soliti ringraziamenti: paolo per l'ennesima esecuzione di fellini, per fortuna la adori così tanto, almeno la suonate ogni volta che vengo a sentirti. a dhafer, perchè "la vita è bella no? il mare è dappertutto, anche il cuore". a benni, che sa bestemmiare in quattordici lingue compreso il logudorese e il campidanese, ma soprattutto per quello che hai pensato di fare nella costa della mia zona. al comune di san vero, e anche io mi unisco al vostro ringraziamento a marcello pera e alla fallaci, che hanno fatto un gran parlare di scontro di civiltà. chiaramente loro l'altra sera non avrebbero capito. non ci sarebbero nemmeno stati forse.

2 comments:

vocina said...

Uno dei post più belli che tu abbia scritto.

Mumucs said...

ma anche una delle cose più belle, per idea e per ambientazione e per partecipazione, alla quale abbia mai assistito. doveva essere della serie "quando le maiuscole sono d'obbligo"...ma poi è venuto tutto da se...