Saturday, August 19, 2006

un anno dopo

veramente nemmeno un anno dopo. ma se ci ripenso mi sembra ieri. quanto era forte l'emozione, la gioia e un pochettino per una volta mi sembrava che davvero stavo combinando qualcosa di buono. questo post mi serve per piangermi addosso quindi se qualcuno legge e non sopporta queste cose, che non vada neppure avanti.

insomma tutti felici per una che non chiedeva niente a nessuno, non stava a sgambettare per mettersi in mostra davnti a tutti, che non rubava spazio a nessuna, per una che forse non aveva capito di poter valere qualcosa. e il mio errore forse è stato credere che qualcosa in fondo la valevo pure io. non tanto, giusto qualcosina, se non altro perchè mi ero costruita da sola e senza confronti con nessuno, perchè avevo abbandonato lo sciamannesimo e mi ero data da fare. perchè alla fine avevo studiato, cavoli, e tanto e studio ancora tanto. invece sono una sfigata e basta. insomma un anno fa tutti erano felici per me. e io ero felice per me. cagata addosso ma felice, perchè era una bella cosa. oggi mi sembra tutto così viscido e schifoso, e io che odio la mia voce mi rendo conto di quanto sia effettivamente mediocre e che forse le cose vanno così perchè sono un pezzo di merda e merito che le cose per me vadano così. perchè sono scarsa. non so. non lo so più. solo che non ho voglia adesso di sentirmi dire di quanto la mia voce sia nella media o così poco interessante, che insomma non ce n'è. io sto male cazzo, non ne ho voglia. perchè domani qualcuno non mi si avvicina e non mi dice una cosa bellissima? del tipo, magari,mumucs è stato bello suonare con te. no sono una bugiarda. ieri i ragazzi del gruppo, paolo e alessio mi hanno detto che domenica gli sono mancata. ma perchè continuo a ricevere merda?

1 comment:

vocina said...

Quello che so è che tutto questo schifo non è dipeso da te. Non c'entra niente la tua voce con la scarsa professionalità delle persone, non c'entra con i commenti altrui. La tua voce c'è e continuera ad esserci finché ci sarà quella ragazza che si è fatta un culo come una casa e che un anno fa ha reso tutti felici. La sfiga capita amica. Gli americani dicono "Shit happens" (filosofia che tu stessa hai messo in luce qualche post qui sotto..:) ) E non ci si può fare molto. Però la sfiga non cambia né le tue doti né la tua voce. Che restano quelle di chi si dà da fare e non sta ad ascoltare le cazzate altrui.

So che queste parole non cambieranno la situazione, devi solo avere pazienza e non dimenticare la tua grinta e il tuo carattere, perché questo è un momento, e deve passare, come tutte le cose.