Monday, September 18, 2006

autolesionismo

praticamente giro per i blog a cercare resoconti dei concerti di questi giorni dei pearl jam. praticamente la sofferenza è la stessa che darsi botte sui coglioni, in caso di elementi maschili, e frustate sulla schiena in caso di elementi femminili (l'avevo visto in storia di una capinera. molto femminile. certo, ne il nome della rosa lo fa un maschio, ma a me pare una cosa più da femmine). praticamente sono depressa. i biglietti per pistoia c'erano ancora (grazie a colui o colei che l'ha segnalato nei commenti), ma purtroppo non riuscivo a organizzare il viaggio senza arrivare a spendere una cifra che al momento non mi posso permettere di spendere, tra biglietti, di aerei o navi, treni e anche stare a dormire da qualche parte. così vedo i racconti entusiastici die concerti (sono i pearl jam, come potrebbero non esserlo...) vedo le foto, vedo eddie e stone e jeff e mike e pure quel topino di matt cameron, e piango piango tantissimo, come le fan dei blue. non riesco a trattenere le lacrimucce. sono passati dieci anni, io sono praticamente un'altra persona, ascolto tutt'altra musica...ma come si può dimenticare il primo vero amore? ma anche se si potesse...si può voler dimenticare il primo vero amore? insomma, di sicuro non ho iniziato ad ascoltare musica con i pearl jam. ma...quando sono arrivati loro è stata una cosa pazzesca. incredibile. riempivano le mie giornate. solo a pensarci ero felice. ma quando hai quindici sedici anni è sempre così. come per le fan dei blue. ma poi di anni ho finito per averne venti. e poi ventisette. e nonostante ora a love supreme mi sia molto più familiare di ten, il concerto di dieci anni fa ce l'ho ancora stampato nei ricordi, più presente di qualunque altra cosa. e quando mi guardo i dvd che raffi mi ha regalato, ci manca poco che rispolveri i miei vecchi camicioni anni novanta. e poi ci sono i brividi. e poi c'è l'amore. io i pearl jam li amo. eddie vedder è l'uomo più bello del mondo, in fondo. e loro sono la band più grande che sia mai esistita. e a chi mi dice che i pearl jam senza gli who e i led zeppelin e gli u2 non sarebbero mai esistiti, e a chi mi dice che i pearl jam non sono ne gli who, ne i led zeppelin, ne gli u2, io rispondo che i pearl jam non sono mica john coltrane. sono i pearl jam. e questo basta. anzi, forse è anche troppo.

No comments: