Tuesday, January 23, 2007

una cosa bellissima

il mio neurone dice che no non va bene che sei così scoglionata e che ci vuole qualcosa per tirarmi su...stupefacenti gli dico io, lui dice no, fiducia nel mondo, negli uomini. fidati, tanto la colpa del mondo che va male non è degli uomini ma dei neuroni che a volte si stancano, io gli dico invece dei neuroni che non ci sono di alcune persone ecco, forse si e allora lui mi dice come quando l'anestesista mi aveva fatto l'anestesia conta all'indietro da dieci e pensa a una cosa bellissima, e allora io ho iniziato dieci nove otto sette, e pensavo a una cosa bellissima...



1 comment:

vocina said...

Lo vedo solo ora.
Ho deciso. Quando ritorna in Italia noi ci andiamo. Non mi importa se hai impegni, esami, matrimoni, conquiste dell'universo. Cioè io faccio i biglietti, poi vengo lì, ti prelevo e andiamo. Dovunque sia.

Si va e basta.

E poi dopo il concerto ci vuole una foto. Una foto bella, che diffonde dolcezza, come quella che tu sai. Anzi, riguardala. E' un'altra cosa bellissima. E ci sei tu in quella cosa bellissima.