Wednesday, March 07, 2007

insonnia da geometrie (tra parentesi)

stanotte non riuscivo a prendere sonno (dopo aver peraltro dormito delle ore in poltrona con la tv accesa, dopo essermi annoiata terribilmente a guardare lost, che non seguo dalla prima serie e sono felice così, perchè dei naufraghi con le unghie così curate io non li avevo visti mai): non so per quale ragione ho pensato ai soldi (e chi è che non pensa ai soldi? avanti! volete farmi passare per avida materialista, me povera ragazza nella media?!), ho pensato che se avessi avuto soldi da spendere, ma proprio tanti, oltre a impianto voci nuovo, microfono a condensatore, ear monitor, looper, piano digitale e mac, mi sarei presa un pianoforte nuovo. verticale. uno che reggesse l'accordatura. ma che per farlo avrei dovuto cambiare la disposizione dei mobili nella stanza. insomma, avrei speso totmila euro per uno yamaha verticale (che finchè sono da studio, gli yamaha, mica mi fanno schifo!sono quelli a coda che non mi piacciono per carità), per lasciarlo lì, dove batte il sole e in mezzo alle correnti? i legni si sarebbero subito scollati, risultato avrei avuto un pianoforte messo come quello che ho adesso. ma lo desidero tanto un pianoforte nuovo. così ho pensato a come avrei potuto sistemare i mobili per trovare una nuova collocazione del pianoforte. essendo io diplomata allo scientifico e scarsissima a tetris, dopo aver pensato e immaginato e immaginato e pensato, mi sono addormentata per sfinimento.

2 comments:

Quintin said...

io con un sacco di soldi mi comprerei case.. tante case, case su case. E poi almeno un basso in grazia di dio.. e un ampli meno vintage.. e una macchina nuova. E una fornitura di ovetti kinder per il resto della mia vita

Mumucs said...

ma io non pensavo acosì tanti soldi....se no non dormivo per tre notti di fila!