Monday, April 02, 2007

omaggio a costanza

costanza era una donna d'altri tempi. vestiva quella gonna lunga, e quella camicia infilata nella gonna, sbuffata all'altezza della vita. aveva le mani di una che lavorava tanto. sempre. i capelli raccolti dietro come quando era giovane mia nonna, e lo sguardo di chi sapeva faticare ma non se ne lamentava mai. costanza lavorava a casa mia. un giorno mi disse "ci vorrebbe un forno a legna, in questa casa, per fare il pane più buono" "ci vorrebbe il forno a legna" le risposi. perchè lei preparava il pane, buono da star male, ma cotto nel forno elettrico, quello domestico, perdeva un pò. lei diceva che nel forno a legna sarebbe stato meglio, anche se le facevo notare che i panettieri non usano i forni a legna, ma costanza rispondeva che ai suoi tempi, si, usavano il forno a legna. costanza era sempre presente, sempre, mi accompagnava e consigliava qualunque cosa facessi. poi un giorno si è ammalata, poi un altro giorno è morta. e io ho perso costanza. nello studio, nella musica, in tutto. adesso non combino praticamente più un cazzo. mi manca molto

10 comments:

Anonymous said...

..ma va la che costanza sta in paradiso e......fa il tifo per te da lassù.

beat

netstar said...

mi spiace molto, so cosa vuol dire perdere una persona cara... Vedrai che ritroverai la costanza perduta :)

Quintin said...

hauahauhauahauahauh :°)

rafunz said...

più che la mancanza di costanza si nota di più la mancanza dei tuoi neuroni!

Smussss said...

Se noi facessimo clonare costanza? Cioè... in giro avrà lasciato qualche cellula epiteliale... potremmo farne un paio da distribuire alle cantanti incostanti o alle costanti incantanti... insomma... ne avrei bisogno anche io di costanza. Primo perchè il pane è buono come il pane e se è fatto nel forno a legna... Secondo perchè sono meno costante delle ferrovie dello stato e ciò capita nonostante cantando prenda delle svizzere e non mi spiego sta cosa della puntualità del cioccolato... Ma credo di essere un po' confusa su tante cose. comunque, mum, grazie anche per i post precedenti.. ho recuperato i giorni di assenza da blog in un sorso solo... a tipo ciuppito. Ora continuo il giro... Ciauu
*sobbfda

Mumucs said...

ahuauhahuuah non posso credere che m diate retta anche in questi post!oddio, state messi come me!ahuahuhuaahu

netstar said...

devo bere di meno. ihihihih

Mumucs said...

no no va bene così! è troppop divertente!hihihi vi adoro sempre di più!huaahuhuaahu

l'ilarità che si respira in questo blog è palpabile,ma come parlo?

vocina said...

Ommioddio ma con tutto il rispetto per costanza, in questi commenti ho visto ricomparire degli zombiiiiiii!!!


(lo so, ci va la e alla fine, ma vederla scritta dopo tante i è brutto, e io ci tengo a quetse cose)

Mumucs said...

huahuaahu amicaaa!hai visto cosa succede a parlar di gente morta? mi sento come il bimbo del sesto senso!