Sunday, June 17, 2007

even floor

sottotitolo uno: appunti tragicomici di un'evento mancato

sottotitolo due: le mirabolanti avventure di una sfigata in trasferta

sottotitolo tre: la prendo a ridere se no piango per i prossimi undici anni



pre-concerto (quando ancora il concerto ci sarebbe stato): io e mio fratello arriviamo al gate per imbarcarci verso venezia. siamo in incognito. non fosse che sorridiamo come due ebeti, non si potrebbe immaginare che andiamo a sentire i pearl jam. dietro di noi, un ragazzo con maglietta pearl jam. sicuro non stava andando a firenze a fare un giro. più tardi arriva un altro ragazzo, punta quello con la maglietta pearl jam, si siede affianco a lui e attacca bottone: "anche tu vai a vedere i pearl jam? eh anche io ma non mi aspetto niente, ho visto tutte le scalette fino ad ora (non ti aspettavi niente? eddai, almeno una tromba d'aria potevi aspettartela eh!ndM) sono andato a sentirli a washington..." e via una serie di cose, li ho visti qua, li ho visti la, eddie ha detto che, mike ha detto che...stavo sentendomi male da quanto parlava...però: è stato a washington per lavoro, e tra i suoi pezzi preferiti, questo giovane logorroico, annovera (a detta sua) even floor...giuro. credevo di aver capito male. l'ha ripetuto anche più avanti. even floor. forse è iscritto al ten club. forse gli arrivano ogni natale i regali a casa, ed è un brano che al limite si trova su quel famosissimo album dei pearl jam che è binatural, con la t....amico, se leggi: io sono quella che era davanti a te aspettando l'imbarco. all'aeroporto di venezia il tuo amico ci ha consigliato di prendere il bus numero cinque, che tra l'altro era quello sbagliato. e sai una cosa? fuori dal parco, dopo il disastro, con tutto il casino che c'era, sono anche riuscita a rincontrarti. quando si dice la sfiga! per la cronaca: la canzone è even flow, il disco, è binaural. aripigliate, su!

attesa concerto ormai al parco san giuliano: troppo caldo, decidiamo di levarci gli occhiali e mettere le lenti a contatto. lente destra, ok. lente sinistra: sono là che la giro e la sistemo ed ecco una microfolata di vento, ma proprio micro (anche se dopo....), mi porta via la lente a contatto.



ore diciassette circa: disastro




post disastro, tra i vari sms giunti dopo che i tg danno la notizia dell'heineken, sono da segnalare quelli di liffo e di savina

liffo: dopo la nostra pasquetta capisco la tua ricerca dell'estremo, ma non ti sembra di aver esagerato? la prossima volta anzichè un concerto propongo il bungee jumping.

savina: quando torni ti esorcizzo

1 comment:

Bibi said...

io il tipo l'avrei preso a botte