Wednesday, July 04, 2007

non hai tempo nemmeno di pensare, di percepire il cambiamento. non fosse per la spia delle venti sigarette giornaliere contro le cinque di tua abitudine, non si direbbe che c'è qualcosa che non va. ma qualcosa c'è. il punto è che non lo sento, non me ne accorgo. il punto è che sto cantando, il punto è che va bene così senza parole, e l'altro punto è che sono talmente stordita da viaggi in macchina e rock a volume alto che il silenzio non lo conosco più. ma il piacere di stare da sola, di viaggiare da sola, di cavarsela da sola, beh, quello sono felice di averlo ritrovato

1 comment:

hyacintgirl said...

ed è la cosa più bella: riuscire a stare in piedi benissimo, da sola. fare tutto, e farlo bene, come va solo a te.

goditela. io mi ci sono scatenata. :)