Wednesday, April 23, 2008

sono nervosa, prendete nota. anzi, sono incazzata. perchè si.

tu quanti anni hai, qualcosa come ventinove, no dai ancora ventotto ancora per un pò, rispondo.
suoni? si , da un pò. che strumento suoni, no io canto, dico, e come sempre sento dire ah allora canti, e mi chiedo se non sia la stessa cosa. e studi molto vero? allora un attimo di pausa lo prendo, silenzio, neuroni sbattono contro pareti di cervello. no, non studio molto, non studio più, ora che ci penso. ah, e perchè non studi più? non lo so, perchè non studio più. forse perchè non ne ho voglia. cioè mi sto diplomando, ma non studio più. non come prima almeno. che facevo quattro ore di fila a costruire ricami di note a caso su stupidissimi due cinque uno. e mi piaceva, credo mi piaccia anche ora...e perchè non studi più?

non lo so. forse perchè voglio suonare, come fanno tutti, voglio cantare fuori dalla mia stanza. che a suonare io non sono brava, e sono stufa di dimenticare il sustain del piano premuto e sembra di essere in una cattedrale e le undicesime aumentate mi rimbalzano addosso e subito dopo penso che non sono uguali alle quinte bemolli. che frastuono. non lo so perchè non studio più. mi manca la fiducia in quello che faccio. qua nessuno mi conosce. una volta mi hanno detto che ho ricordato laura pausini. e per me è stata una tragedia. nessuno sa nient'altro di me. del jazz, non ne sa niente nessuno. io qua mi spacco la schiena, o me la spaccavo, perchè ora non ne vedo più la ragione. e nessuno lo sa. nessuno che mi ascolta. perchè non basta lo studio, forse ci vuole l'arte, e io forse l'arte non ce l'ho. e forse non vedo arte nemmeno negli altri e sono lì che chiedo allora perchè non io. un giorno me ne andrò da qua. in qualunque modo, per qualunque ragione. me ne andrò perchè voglio respirare l'aria che respirano quelli che se ne fregano, voglio vedere i colori che vedono quelli che va bene anche così, che hai una tua dignità. che non ho più voglia di guidare sulle strade su cui guidano quelli che però tu sei brava, ma finisce tutto lì.

3 comments:

hyacintgirl said...

ti aspetto sulle mie strade, allora. che tu sei brava, e molto di più.

vocina said...

Amica, pensa che una volta mi hanno detto "si sente che ascolti molto ornella vanoni".. Ma vabbè. Della pausini fottitene, primo.
Secondo. Fuggi. Fuggi appena puoi. Raggranella due lire e fuggi, ché come mi dico sempre io se ti va male trovi una situazione simile, altrimenti non puoi che trovare più sbocchi.
E lo so che passa la voglia di studiare, a me passa la passione per il mio lavoro, quando nei titoli Di castri diventa Castro e roberto gatto diventa Gatti, e i tromboni diventano trombe, e tutto il resto, e sotto c'è il mio nome.
Resisti, piglia il pezzetto di carta e poi fuggi, e lo so che la prima volta è stato un casino, ma sei cresciuta, hai un sacco di cose da tirare fuori. Soprattutto con la voce.

E poi io devo scrivere la tua biografia.. vorrai mica ambientarla tutta tutta a wonderland?

Anonymous said...

Però, brava!
:)
Gf