Friday, May 30, 2008

caro giuse

senti, vorrei chiederti una cosa, semplice semplice eh.

i miei genitori hanno massimo rispetto di te, perchè sei quello che sei. ogni volta che tu spari le tue minchiatine dai voce ai tuoi pensieri , specie facendoti un pò i cazzi degli italiani, ovvero impicciandoti di politica italiana (e dimenticandoti di dire "gvatzie che ci ospitate e no paghiamo tasse" senza che nessuno venga a casa tua a controllare se hai permesso di soggiorno in quanto immigrato e nullafacente...ma vabeh) io non resisto e lancio qualunque cosa trovi nelle mie vicinanze contro il televisore, o accendo un falò con il giornale nel quale ho letto le tue dichiarazioni. inevitabilmente si finisce allo scontro a casa, perchè i miei sostengono che non dovrei dire le cose che dico nè reagire così.

facciamo un patto di non belligeranza: tu stai zitto e ti fai gli affaracci tuoi, e io non ti offendo più. ci stai?

4 comments:

Leda said...

a quanto pare non sono la sola. :)

Lethiz said...

Gli agnellini hanno smesso di belare, Clarice?

Ecco, ogni volta che sento giuse parlare mi viene in mente Hannibal. Chissà com'è...

hyacintgirl said...

chi?
beh non importa, mi fa piacere sapere di non essere l'unica drastica. :)

bianchina said...

ma anche gli amichetti sotto di lui non sono da meno:il parrocchio della zona,nel comunicargli che il nostro matrimonio è civile,mi ha risposto:"Ah,bhè..allora non vale!"

..mio marito mi ha trattenuto dal staccargli le orecchie a morsi..
è sempre vigile e attivo il loro atteggiamento di coercizione verso noi pecorelle smarrite(ma felicissime di esserlo!!)