Friday, November 28, 2008

ero indecisa su come titolare questo post, se "...e la sfiga bussò" oppure se "la giornata della simpatia". con ordine? con ordine

quante volte credete capiti nella vita di percorrere cento chilometri per fare una serata, arrivare al locale deputato e sentirvi dire " per oggi non è stata programmata nessuna serata" e perciò tornare indietro? spero solo una, così io sono già a posto. quello che più ti infastidisce comunque è la sensibilità profonda del proprietario del ristorante, che ti fa sentire comunque un ospite ben gradito, liquidandoti in pochi secondi, non degnandoti di uno sguardo se non quando fai per andare in bagno. allora si ti guarda, malissimo, ma ti guarda. del resto dopo centochilometri un pò di pipì va fatta e che diavolo.

nubifragio sulla centotrentuno. quasi quasi è stata una fortuna non aver suonato. così siamo tornati alle nove e mezzo di sera e non abbiamo dovuto fare deviazioni perchè la strada era di nuovo diventata il letto di un fiume. questo è quello che è capitato ieri notte a mio fratello rientrando da cagliari.

poi magari fai anche un pò il gentile, carichi l'ascensore di tutto quello che devi portare su e ad una tipa dici "se vuole può salire comunque" ma lei ti risponde con un no grazie che suona un pò come un ma vaffanculo.

in tutto questo....sto pensando a qualcosa di buono ma non mi viene in mente niente. ah si! ieri mattina mi sono svegliata senza più torcicollo :)

ma ieri sera mi è tornato

1 comment:

Anonymous said...

dai, dimentichi leucocyte! :)
eppoi ti devo prestare il libro...
che vuoi dippiù