Wednesday, November 04, 2009

terreno minato

(lo so, non sono fatta per parlare di cose importanti...ma...)

gesù cristo è morto in croce. almeno così raccontano, io non c'ero e non c'eravate nemmeno voi. è una questione di fede, crederci o meno, poche storie.
un gesù cristo in classe non mi fa sentire più italiana di quello che sono. davvero, non riesco a cogliere l'identità di un italiano in un crocifisso. voglio dire, si, c'è sempre stato, come ci sono sempre state le statuine in un presepe, è una tradizione, allora non facciamone questione di identità. perchè io non sono cattolica, non mi disturba di certo, a dire il vero non ricordo nemmeno se ci fosse un crocifisso nella mia aula oppure no. a me tutte queste guerre ideologiche prendono un pochino male, perchè sono fatte di aria. e perchè scatenano una xenofobia senza pari, o per lo meno, aprono i rubinetti dell'ignoranza. basta farsi un giro su facebook, che la gente se la prende per questa cosa del crocifisso. noi lo vogliamo, dicono, perchè siamo italiani. e aggiungono : iniziamo a far sparire tutte le moschee e rimandiamo a casa quei terroristi, inconsapevoli del fatto che stavolta la richiesta è stata fatta da una donna finlandese. che col terrorismo e le moschee poco ci azzecca.

si ecco, volevo dire che è un problema seriamente di ignoranza. nessuno vieta ai cristiani di essere cristiani, non è questione che oddio adesso ci impediranno di andare a seguire la messa. la maggior parte delle persone che in questo momento si sta esprimendo, a messa neppure ci va la domenica, fa il credente non praticante magari (facile così eh...la libertà, mica quella dei terroristi musulmani), o quello che io credo, io la famiglia, e poi abbiamo visto tutti come va a finire. davanti a tutto questo, è così importante questo crocifisso? che cosa rappresenta? un uomo morto su una croce per salvarci, forse, e noi lì, ogni giorno, a fargli capire che gli conveniva centomila volte restare in vita, tanto il sacrificio non è servito a un bel niente.

5 comments:

Quintin said...

approvo tutto quello che prima.. dopo.. poi.. capito? sono d'accordo

madscient said...

Che poi tu pensa se Gesù torna quanta voglia ha di vedere anco0ra croci...

Falafel said...

il fatto è che si potrebbe fare il discorso al contrario...nel senso che ,tu non ti poni o non ti sei mai posta il problema del crocifisso o meno in classe...ma ,d'altra parte ,perchè se lo dovrebbero porre gli altri?
alla donna finlandese cosa costa vederlo appeso ad una parete?
ad un musulmano cambia qualcosa se il crocifisso è presente?
L'idea sarebbe piantarl con questa discussione( su questo concordo con te).
Il cattolicesimo è religione di stato e siceramente, a prescindere dalla mia religione , non vedo dove sia il problema.
Il problema sussisterebbe se La Chiesa Cattolica impedisse a qualcuno di dedicarsi al proprio culto, ma non mi sembra che succeda questo.
Quindi ,in sostanza, tante perole per dirti, si, è una discussione fatta di aria fritta.

Mumucs said...

a me piace, quando mi danno ragione :D e lo so di avere ragione, santo cielo, losooooo :D


(però l'italia è uno stato laico. ricordare questo, por favor)

Mumucs said...

falafel, inoltre bello il titolo del tuo blog. e bello anche il film citato :D