Sunday, June 20, 2010

proviamo a far resuscitare i morti

nelle storie d'amore sa sempre un po' di minestra riscaldata, poi ci si lascia ma l'affetto rimane, tranne per quelle volte in cui ci si incontra e ci si vuol dare fuoco a vicenda. ma ci si sorride e si fa finta di, salvo parlar male dell'altro alla prima occasione utile (no, io non sono una di quelle persone). è che un blog va curato, non ci puoi vomitare dentro, o si, puoi farlo, la fregatura è che può capitare di rileggerlo, e se non hai della droga sotto mano può diventare difficile.
non è mica facile il blog di una bipolare, un giorno leone il giorno stesso coglione. voi pensate (ma voi chi, cazzo!) che sono una tutta pucciosa e hello kitty oppure che sono una grande spaccacazzi, e sono entrambe le cose. il problema è che sono entrambe le cose contemporaneamente, e faccio fatica anche io, e non scherzavo quando scrivevo dei miei neuroni e sconosciuta, sembrava un gioco, non lo era. alla fine mi sono pure rotta il cazzo. però il posticino mi manca, e poi una vasca in cui vomitare torna sempre utile.

4 comments:

Mumucs said...

ditemi solo come levare questo rosa del cazzo che è come giarra nelle mutande, che palle

Gf said...

bello tornare alle 11.11

Mumucs said...

non ci avevo fatto caso. ma qualcosa vorrà pur dire. :)

madscient said...

evvivaaaaaa non sapevo più cosa cavolo leggere!