Tuesday, November 30, 2010

lettera a gesù bambino

scusa gesù bambino se ti scrivo minuscolo, ma qui nel mio blog siamo tutti minuscoli. non è per mancarti di rispetto, figurati, è che tanto sei bambino e non sai ancora leggere.
a dire il vero mi sto domandando se sei nato, cioè no. tu nasci il venticinque dicembre quindi a rigor di logica sto parlando con nessuno.

mi domandavo: è faticoso appena nasci leggere tante letterine di tanti bambini e sfrecciare per il mondo a portare regali?
perché di babbo natale si sa, lui ci ha gli aiutanti e le renne, ma io di quel ciccione non mi fido mica, gliele hai viste le guance rosse? pressione alta, secondo te? no, te lo dico io. è un alcolista, figurati io gli scrivo una lettera, lui magari si dimentica di leggerla e il regalo me lo scordo.

caro gesù bambino io ti scrivo la letterina ogni anno, ma tu col cavolo che esaudisci i miei desideri, all'inizio mi arrabbio molto ma poi ci penso che in fondo non importa, non voglio sfruttare il lavoro minorile come faceva la naic o la nes*lè, che poi mica lo so se è vero, lo leggevo nei giornali, ci ho amici che boicottano queste due cose di cui sopra, io da parte mia mi impegno un po' a boicottarle, per esempio ho un solo paio di scarpe da tennis e sono p*ma, prima ce le avevo asi*s ma le uso solo per andare a lavoro perché per me non c'è niente di più brutto che girare con le scarpe da tennis. poi limito l'assunzione di cioccolato e bevo solo la mia acqua e allora non so se ci do da mangiare anche a quegli altri del lavoro minorile. però vabbe', torniamo a me, che il punto del discorso sono io.

negli anni ti ho chiesto di tutto: di essere proprio una figadepaura, ma tu mi hai fatto scrivere da tua mamma la vergine maria che porti i regali, mica fai miracoli, e bon. hai ragione.
ti ho chiesto di portarmi i soldi per comprarmi le cose che piacevano a me e tu mi hai risposto facendomi scrivere da tuo padre putativo san giuseppe non ancora santo che soldi ai centri commerciali non ne danno, e vabbe' hai ragione, mi arrendo. mi sono dovuta cercare uno che mi traducesse la tua lingua, e allora mi chiedevo, per tradurre nella tua lingua tutte le letterine di tutto il mondo, come fai? ce l'hai internet? se ce l'hai ti mando una mail all'indirizzo di posta, appena nasci.

comunque, senti, gesù bambino, tagliamo corto.

lo conosci lionel richie? la conosci diana ross? no, ovvio, non sei ancora nato, ti metto qui un appunto così appena nasci li conosci.





e luther vandross? lui è pure morto, magari sta in cielo da dove arrivi tu. e mariah carey? no lei è viva, e si conserva in un involucro di plastica, come il galbanino. ti lascio un altro appunto così quando nasci capisci.









gesù, clicca play.



una canzone romantica, direi. ecco. come regalo di natale, potresti, per cortesia, riuscire a farmela cantare con mike patton?

ti ringrazio gesù bambino, spero ti regalino un maglioncino, che fa freddo, a natale.


9 comments:

giardigno65 said...

almeno un cachemirino !

MaximaFobia said...

che tra l' altro babbo natale forse nemmeno esiste...

{°)) said...

Tesoro, Mike mi ha detto che appena esce dalla doccia si fa dù spaghi e ti chiama per mettervi d'accordo.
Chiede se hai qualche favourite tune o se nel caso magari fa lui e poi se non ti va bene vabbè, ne parlate.
Baci a te e a gesùbambino

Mumucs said...

endless love, la stessa del video ovvio. digli che lo amo.

Anonymous said...

Più uno ti da addosso con l'ironia e l'irriverenza, più vuole quello che hai tu. Adagio totalmente confermato.
Allah

Mumucs said...

allah, tieni ragione forte.

Mumucs said...

la conosci questa, allah? che magari ci scappa un duetto anche con te: http://www.youtube.com/watch?v=3nRwBnTy6ow

scienziatapazza said...

Io bevo Nesquik da 20 anni

interno 15 said...

Oddio che ridere questo post!!!