Tuesday, August 28, 2012

è sempre troppo tardi

ho controllato, sì, nella mia rubrica telefonica c'è ancora il tuo numero. il nome scritto maiuscolo, come del resto scriveva il cellulare che mi avevano regalato agli albori, quando avevo diciannove anni. per controllarmi, ovvio. non credo l'avessi mai cambiato. quelli della nostra leva portavano avanti la loro scheda omnitel fieri, o almeno, il prefisso era quello. se era ancora in rubrica, dico, avrei potuto usarlo. avrei potuto farlo, sì, evidentemente non l'ho fatto. ci si perde, sai, si diventa sempre molto egoisti. si cambiano i giri di frequentazioni, si cresce, ci si perde. non va sempre così, io lo faccio spesso, però. non è una giustificazione, no, e mi sembra che, dal momento che non l'ho fatto, non sia giusto che versi neppure mezza lacrima. non eravamo mica migliori amici, però oggi ho guardato che giornata fenomenale era, e quando mamma me l'ha detto sai di cosa mi sono ricordata? di quando eravamo pischelli e uscivamo ai giardini, d'estate, e per il caldo io mi buttavo sotto gli spruzzini che servivano a innaffiare il prato e tornavamo a casa insieme, visto che abitavamo nella stessa via, con me grondante d'acqua. mi è venuto in mente solo quello, solo noi ai giardini e il cielo azzurro e io che una volta ero incazzata e ti dicevo "i pearl jam si sciolgono" e poi non era vero. che cose stupide ti vengono in mente quando ti sforzi di ricordare qualcosa. mi dispiace che non ti sia stata data neppure la possibilità di lottare. no, mi dispiace tutto. il numero non credo di tenerlo ancora. è stato un piacere conoscerti.

1 comment:

Una o cento said...

...forse è vero che è troppo tardi.
Bellissima...Te la rubo.
Mi trovi qui.
https://www.facebook.com/pages/Una-o-cento/146634278718170